La Repubblica di San Marino è un attore attivo nella politica internazionale. La politica estera della Repubblica di San Marino si basa su una tradizionale neutralità definita "attiva" per il suo costante coinvolgimento nelle questioni internazionali.

Neutralità, per San Marino, significa non essere parte attiva in conflitti, sostenere il dialogo e il confronto per la risoluzione delle controversie, impegnarsi per la pace e il rispetto dei diritti e delle libertà nelle sedi multilaterali e in ambito bilaterale.

San Marino intrattiene relazioni ufficiali con 136 Paesi. E' membro delle principali organizzazioni internazionali quali l'Organizzazione delle Nazioni Unite, i suoi fondi, programmi e agenzie specializzate, fra cui UNESCO, UNICEF, UNWTO, ILO, UNHCR.
FMI, Banca Mondiale e OMS; l'OSCE, il Consiglio d'Europa, ivi compresi GRECO e MONEYVAL;  il Global Forum dell’OCSE sulla trasparenza e lo scambio di informazioni in materia fiscale.

E’ membro dell’Organizzazione delle Nazioni Unite dal 1992 ed Il Segretario Generale dell’ONU Boutros Boutros-Ghali ha visitato per la prima volta San Marino nel 1996 ed il 1º aprile 2013, il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon ha visitato San Marino ed è stato l'oratore ufficiale nella cerimonia di insediamento dei Capitani Reggenti.

San Marino fa parte del Consiglio d’Europa dal 1988 ed ha ricoperto la Presidenza di turno semestrale in due occasioni, la prima dal maggio al novembre 1990 e la seconda è stata dal novembre 2006 al maggio 2007.

San Marino intrattiene relazioni ufficiali e diplomatiche con l’Unione Europea dal 1983: non è membro della Unione Europea ma è Stato Terzo rispetto alla UE. I rapporti sono attualmente regolati da un Accordo di Cooperazione e Unione Doganale, firmato a Bruxelles il 16 dicembre 1991 e approvato dal Parlamento Europeo il 9 luglio 1992.

Dal 2015 la Repubblica di San Marino ha in corso un negoziato per la conclusione di un Accordo di associazione con l'Unione Europea. La finalità di questo negoziato è quello di consentire - per le materie comprese nel futuro Accordo - l’accesso al Mercato Unico e la piena equivalenza dei cittadini e delle imprese della Repubblica rispetto agli Stati membri.

euro-9HCE8L8

San Marino e l’Euro

La Repubblica di San Marino utilizza l’euro come propria valuta nazionale in forza di una Convenzione Monetaria con l’Unione Europea in vigore dal 2000 che prevede il diritto per San Marino di coniare un contingentato numero di monete metalliche in euro con propria facciata nazionale.